LA NOSTRA STORIA

ABBIAMO LA VITTORIA NEL SANGUE

Two people steering the Castrol Rocket into position on a sandy plain

 

 

Quando Jack Marshall prese parte al primo TT dell’Isola di Man su una Triumph nel 1907, accese il fuoco di una passione che da allora non ha mai più smesso di brillare.

L’insaziabile desiderio di essere i più veloci, di tagliare per primi il traguardo, di spingersi oltre il limite è in qualche modo parte integrante del DNA di ogni pilota.

 

 

 

Jack Dale, clad in bathing trunks, on Bus Schaller's Thunderbird,

Poi ci sono i più coraggiosi, quelli per cui infrangere la barriera del suono, demolire i record sul giro e conquistare la vittoria è, semplicemente, tutto. Alla costante ricerca della perfetta unione fra uomo e macchina, per fare sempre di più e sempre meglio.

Image Source: Mortons Archive

Triumph Landspeed Infor Rocket

Da Marshall sul primo insidioso tracciato del TT a Buddy Elmore, che vinse la più celebre 200 Miglia di Daytona partendo dalle retrovie, fino a Guy Martin nell’abitacolo di uno streamliner con motori derivati dalla Rocket III per infrangere il record di 643 km/h... sono tutti pionieri.