Skip to main content

SPEED TWIN

LA STRADA NON SARÀ PIÙ UGUALE

Nuova Speed Twin: il piacere di guida cambia nome.

All-new Triumph Speed Twin, riding at speed over a city bridge into the rising sun

 

Era il 1938 quando Triumph realizzò la motocicletta che avrebbe cambiato la storia. In un mondo popolato di motori monocilindrici, la Speed Twin e il suo bicilindrico parallelo riscrissero le regole del gioco. Il telaio innovativo, la maneggevolezza, le prestazioni e la reattività erano così distanti da ogni altra motocicletta, che divennero subito un riferimento da imitare per i concorrenti e un punto di partenza per tutti i bicilindrici Triumph che seguirono.

Oggi, quel nome così carico di gloria è tornato a risplendere su una Triumph e, come allora, la nuova Speed Twin sta ridefinendo i moderni standard del piacere di guida, grazie al perfetto bilanciamento fra performance, maneggevolezza, tecnologia, sensazioni e stile.

 
Vintage Triumph Speed Twin motorcycle in silver, stood on paddock stand

UNA GLORIOSA EREDITÀ

La Speed Twin del 1938 era così rivoluzionaria ed evoluta per i suoi tempi, che divenne il nuovo riferimento per tutte le motociclette che videro la strada nei decenni successivi. La sua affidabilità e la facilità con cui lasciava gestire la sua potenza rappresentarono uno spartiacque nella storia del motociclismo. Il suo stile cambiò la percezione di cosa significasse guidare una moto: da semplice mezzo di trasporto a due ruote, la motocicletta era diventata espressione di una passione fatta di emozioni forti. La nuova Speed Twin riscrive questo nome nel catalogo Triumph e reinterpreta il concetto di guidabilità, diventando il nuovo riferimento nel mondo delle modern classic.

Rider wearing all black riding the brand new Triumph Speed Twin around sweeping corners in mountainous area

LA PRIMA DELLA CLASSE

Nessuna modern classic può vantare le stesse performance della nuova Speed Twin. Ha definito un nuovo livello di piacere di guida fatto di dinamismo, maneggevolezza, confidenza e intuitività fino ad oggi sconosciuto. Tutte le sue componenti sono pensate per tendere a un obiettivo comune: il telaio, il setting delle sospensioni, l’impianto frenante Brembo, l’ABS, il controllo di trazione disinseribile, le differenti mappature e la posizione di guida, comoda ma di totale controllo. Per onorare il nome che porta, anche la nuova Speed Twin è stata progettata per essere una moderna “riders’ bike”, una motocicletta da guidare. Maneggevole e facile nell’utilizzo quotidiano sa essere precisa, agile ed emozionante quando le si chiede di più.

Rider wearing all black riding the brand new Korosi Red Triumph Speed Twin through an underpass in total darkness

COPPIA E CARATTERE

Il cuore della Speed Twin è il bicilindrico 1200 HP della Bonneville, in versione aggiornata e con lo stesso tuning riservato alla Thruxton. Risultato? Una coppia esuberante, che accompagna tutto il movimento del polso, a qualsiasi regime di rotazione del motore, senza mai mollare. A enfatizzare il carattere e le prestazioni del big twin, la voce profonda e dall’inconfondibile timbro british dei due scarichi a megafono, neri e sportivi, che puntano verso l’alto.

All-new Triumph Speed Twin DRL headlight

IL DIAVOLO È NEI DETTAGLI

Disegnata da una matita che ha saputo mescolare il DNA senza tempo di Triumph al puro stile roadster, con una interpretazione moderna e attuale, la nuova Speed Twin ha una personalità molto forte. Un carattere esclusivo, sottolineato anche dalla qualità delle finiture e dai dettagli, che ne rendono inimitabile lo stile.

Particolari in alluminio, lavorazioni accurate, materiali di pregio e una grande pulizia di linee donano alla Speed Twin un aspetto unico e un fascino senza pari.