SCRAMBLER 1200

UN LIVELLO TUTTO NUOVO

A revolution in an age of revolutions


Con il senno del poi, c'era una certa inevitabilità a riguardo. Quanto più quel tipo di "motociclismo" diventava popolare come un passatempo divertente accessibile, tanto più era ovvio che qualcuno a un certo punto avrebbe guardato il deserto californiano e avrebbe pensato; "Ehi, e se ...?"

Gli anni '60 sono stati un decennio particolarmente noto per il suo susseguirsi di rivoluzioni culturali, e un tale risveglio sociale è arrivato in un momento in cui alcuni gruppi di giovani godevano di un reddito senza precedenti insieme alla libertà di poter godere di esso.

Dopo essersi allenati con motociclette, ingranaggi e accessori in grado di spingere i confini del fuoristrada oltre ogni limite, un movimento sotterraneo sempre più popolare fiorì sulle dune impegnative vicino a Baja, nel sud della California. Questo nuovo passatempo, noto come "scrambling", attraeva un numero di appassionati sempre maggiore ogni fine settimana.




LA NASCITA DELLO SCRAMBLING

Il motociclismo si era già affermato anni prima come affermazione di uno stile di vita significativo. Le motociclette non erano più considerate una forma minore di trasporto personale o la riserva esclusiva di una élite agonistica, e un entusiasmante movimento motociclistico era stato alimentato da una crescente sotto-cultura adolescenziale che seguiva avidamente gli esempi non conformisti che venivano fissati per loro dagli idoli di Hollywood e -allo stesso modo- dai modelli di musicisti ribelli.

La presenza sul palcoscenico mondiale della Triumph con Bonneville T120 da 650 cc, rivoluzionaria nel 1959, aveva contribuito a presentare Triumph come un brand di riferimento per affidabilità, qualità e capacità in tutto il mondo e, soprattutto, in America, dove generalmente venivano richiesti livelli sempre più alti di prestazioni.

Così, molti in California affrontarono le loro prime piste fuoristrada in sella ad una Triumph. Le esigenze per affrontare lo scrambling nel migliore dei modi erano impegnative, e furono quei robusti modelli inglesi che si imposero come le motociclette perfette per tutti quegli appassionati desiderosi di mezzi affidabili che li aiutassero a vedere quanto lontano potessero andare.

 




COSA E’ LO SCRAMBLING

Questo nuovo tipo di motociclismo puntava a spingersi oltre i limiti su tutti i tipi di terreno naturale; una disciplina che richiedeva una combinazione di abile controllo da parte del pilota e incrollabile sicurezza nelle prestazioni, nella forza e nella stabilità della motocicletta.

Sovrastimare le prestazioni di una moto in un ambiente imprevedibile potrebbe essere costoso, quindi, fin dall'inizio gli appassionati di scrambling hanno imparato rapidamente a privilegiare le motociclette come le Triumph T120 e TR6 facilmente personalizzabili per soddisfare le esigenze individuali. Gli appassionati di scrambling hanno migliorato le loro prestazioni rispondendo ai loro bisogni specifici; spogliando le motociclette delle carene per perdere peso, modificando gli scarichi in modo che potessero passare meglio sopra gli ostacoli sul terreno, montando pneumatici tassellati per gestire i terreni più accidentati, mettendo a punto le sospensioni per un comfort personalizzato e affrontare le dune.

In un decennio di auto-consapevolezza culturale illuminata, i riders stavano scoprendo un nuovo tipo di liberazione di sé stessi. Liberati dalle costrizioni della guida su strada, lo scrambling era - ed è tuttora - tutta una questione di "back end", guida su dossi, di uscite con i compagni mentre si mette alla prova se stessi e la propria motocicletta,  con la velocità che porta su terra, sabbia, ghiaia, deserti e letti fluviali in secca.

Liberati dalle leggi del traffico (ovviamente opinabili!), i motociclisti hanno scoperto un nuovo livello di divertimento di guida più rilassato, con uomo, motocicletta e natura in armonia, e un modo francamente insopportabile di uscire con i compagni; correre per "spintonarsi" piuttosto che per vincere.

E tutto quello che si trova: è DIVERTIMENTO.



 

 

APPROVATO DALLE STELLE DI HOLLYWOOD 

Quando la star del cinema Steve McQueen ("King of Cool") nel 1963 era diventato un habituè delle dune, il movimento dello scrambling del Sud della California era in pieno fermento ed era diventato così popolare che Triumph forniva la West Coast degli USA con dei speciali modelli modificati di  Bonneville T120C.

Popolarmente conosciuto come il "TT", questo modello di produzione off-road usciva dalla cassa già senza carene, con terminali alti, silenziatori meno restrittivi, un cruscotto sottoscocca e pneumatici Dunlop Universal. Era una configurazione classica, con specifiche e linee che rispondevano perfettamente alle esigenze dei piloti.

Ed è stato proprio questo atteggiamento e stile di continuo miglioramento che è stato riproposto anche nel 2006 quando Triumph ha presentato una nuova moto Scrambler.

 



SCRAMBLING MODERN CLASSIC

La Bonneville Scrambler del 2006 di Triumph e gli aggiornamenti apportati ai modelli successivi, alla fine sostituiti dall'attuale Street Scrambler 900cc, hanno contribuito alla creazione del 21 ° secolo di una nuova generazione di moto scrambler.

Questi sono ancora considerati urban-classic dal look inconfondibile, con alte specifiche tecniche e un design da far girare la testa per strada come se stessero affrontando il fuori strada. E, con un cenno all’originale movimento degli anni '60, sempre pronte per essere customizzate.

Ma mentre la forte attitudine off-road della Street Scrambler 2019 e la sua spiccata versatilità continuano entusiasmare, è stato chiaro che c'era spazio in questo mercato così vitale per una scrambler di nuova generazione che permetta di guidare tutto il giorno su strada con lo stesso spirito e divertimento di quando si affrontano le esperienze scrambling più estreme ...

... una vera motocicletta dual-purpose costruita per offrire il comfort stradale e affrontare le sfide fuoristrada più estreme.

Tutto, infatti, lascia immaginare uno scrambler all'avanguardia.

Questa motocicletta è la Scrambler 1200.

E arriverà molto presto.

 

 

SCRAMBLER 1200: Un’opportunità da non perdere

La migliore, la più amata, la più seducente.

Richiedi un Test Ride